Efficacia dell’asportazione di tonsille ed adenoidi e rischio di insufficienza velofaringea nei bambini con sindrome di Prader-Willi.

24/09/2017 11:01 Nessun commento

Settembre 2017

Scopo dello studio è stato quello di:
– riesaminare l’efficacia della adenotonsillectomia per l’apnea ostruttiva del sonno (OSA) nei bambini con sindrome di Prader-Willi (PWS).
– esaminare l’incidenza di insufficienza velofaringea (VPI) dopo l’intervento in questa popolazione.
– confrontare i risultati di tra pazienti con PWS e soggetti con trisomia 21 (sindrome di Down).
Sono stati arruolati a tale scopo 22 pazienti con PWS e 47 individui con trisomia 21. Il 18% (n = 4) dei PWS aveva una VPI postoperatoria che richiedeva una procedura correttiva, mentre non vi erano pazienti all’interno della coorte di soggetti con trisomia 21 che avevano sviluppato VPI (P <.05). In quei pazienti che avevano un polisonnografia postoperatoria, la diminuzione media dell’indice apnea-ipopnea ostruttiva (OAHI) era simile nei pazienti PWS ed in quelli con sindrome di Down, rispettivamente di di 8.4 e 4.7 punti (P = .3).
Questa indagine ha dimostrato un tasso più elevato di VPI dopo adenotonsillectomia nei bambini PWS rispetto ad un’altra coorte a rischio, quali sono i pazienti con trisomia 21. Mentre l’OAHI diminuiva dopo l’intervento in entrambi i gruppi, un numero significativo di bambini con PWS o sindrome di Down aveva OSA persistente.

Gli autori concludono affermando la necessità di ulteriori indagini sulla gestione ottimale dell’OSA, risultando inoltre necessaria una particolare attenzione alle complicazioni dell’adenotonsillectomia, quali la VPI, per i bambini affetti da questi quadri sindromici.

 

Padia R, Muntz H, Pfeffer K, Meier J. Effectiveness of Adenotonsillectomy and Risk of Velopharyngeal Insufficiency in Children With Prader-Willi Syndrome. Ann Otol Rhinol Laryngol. 2017 Sep 1:3489417729834. (Efficacia dell’asportazione di tonsille ed adenoidi e rischio di insufficienza velofaringea nei bambini con sindrome di Prader-Willi)

 

Graziano Grugni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *